fbpx

I MIGLIORI STRUMENTI DI GRAFICA PER I SOCIAL

11 tools di grafica per migliorare l’engagement

 

Quali sono i migliori strumenti di grafica per i social? Scopriamo come creare i nostri contenuti in maniera più ingaggiante.

 

La grafica è sempre stata elemento trainante della comunicazione. Ha conosciuto tempi di crisi in cui tutti si sentivano creativi e c’era poi sempre l’elemento “mio cugino che fa le grafiche” che andava a distorcere il comparto. Lo sviluppo del web marketing e la concorrenza che aumenta imperterrita sui social lato ads, ha fatto tornare in auge il detto “content is king” dove copy e grafica tornano a essere protagonisti.

 

L’arte grafica presuppone molte conoscenze, dedizione e creatività, al contempo le esigenze del marketing digitale contemplano anche l’elemento “velocità” che impone dunque di lavorare con tempistiche ridotte rispetto alle campagne offline.

 

All’interno del mondo dei contenuti, dunque, anche delle conoscenze di grafica, dobbiamo inserire anche la fotografia e la capacità di ritocco affinchè ciò che pubblichiamo possa diventare accattivante, emotivamente attraente e perché no, virale.

 

In aiuto ci vengono tantissimi strumenti, più o meno professionali, che consentono anche a chi ha talento creativo a non conosce le tecniche di grafica, di poter realizzare lavori quantomeno decorosi.

 

Di seguito elenchiamo i migliori strumenti di grafica per i social (tools e app) utili per migliorare la tua visibilità sui social e non solo.

 

Occhio sempre ai formati e soprattutto considerate sempre che sono mano e capacità a fare la differenza, a prescindere dalle risorse che vengono usate. Il foglio bianco rimane il punto di partenza ideale.

 

GRAFICA E SOCIAL

 

Griglie, composizioni, effetti colore, emozioni, dinamismo, caroselli, vettoriali, 3d e chi più ne ha più ne metta per emergere sui social ed essere maggiormente visibili e apprezzati. Ma come poter realizzare tutto ciò?

 

Ecco dunque….

 

I MIGLIORI STRUMENTI DI GRAFICA PER I SOCIAL

 

Questo blog non ha affiliazioni, per cui i softwares che vengono elencati sono stati effettivamente usati e non hanno obiettivo di vendita. Inoltre, avendo un comparto creativo di qualità, pensiamo anche di poter dare un giudizio obiettivo. Di programmi ce ne sono tantissimi, noi parliamo dei migliori 5 tra quelli testati direttamente. Ma ora basta chiacchiere!

 

1) ADOBE PHOTOHOP E LA CREATIVE SUITE DI ADOBE

  

Completa e complessa, la suite di Adobe con i suoi softwares soprattutto per la grafica vettoriale (Illustrator) e fotografica (Photoshop) è sicuramente la piattaforma più performante che consente un lavoro professionale (dipende poi sempre da chi e come viene usata) che oggi ha ampliato la sua proposta divenendo anche social friendly. Le funzioni sono tantissime e consente di realizzare qualsiasi cosa. Peraltro da qualche versione a questa parte, all’interno di Photoshop è possibile lavorare anche con il 3d e fare editing video.

L’uso della Creative Suite di Adobe presuppone capacità di utilizzo che sono reperibili attraverso i tanti professionisti e corsi presenti sul web.

Anche Zoeme realizza corsi di Illustrator e Photoshop (anche Premiere) per te e tutta la tua azienda in maniera personalizzata.

 

Pro: il migliore in termini di funzioni e prestazioni, adattabilità di formato e qualità.

Contro: non facile, ha costi accessibili per studenti universitari, mentre per le licenze normali vanno un po’ su.

 

2) GIMP

 

Parliamo della versione open source di Photoshop, un po’ come open office per i programmi di scrittura di Microsoft, dunque con tante caratteristiche che si avvicinano, ma con un numero di bug e preclusioni, per Gimp anche di carattere intuitivo, che lo fanno stare molto al di sotto del prodotto di casa Adobe facendolo diventare molto più “sostituibile” del cugino migliore

 

Pro: gratuito

Contro: non facile e meno intuitivo di altri softwares

 

3) CANVA

  

Canva è forse attualmente il tool più conosciuto e usato nel vasto mondo dei social media marketers. Dotato di un piano free e piani a pagamento, Canva si sta imponendo perché la piattaforma praticamente mette nelle mani di chiunque soluzioni creative che per i social funzionano. La libreria di grafiche e fonts è molto ampia, la velocità di uso e la sua facilità lo fanno diventare accessibile a tutti, anche per coloro che di creatività ne hanno poca e non hanno voglia di imparare (grande limite) Photoshop e Illustrator.

 

Pro: ha un piano gratuito tutto sommato accettabile, facile, intuitivo e ricco di possibilità.

Contro: non darà mai le opportunità fornite dagli strumenti professionali e i piani a pagamento arrivano ad allinearsi quasi ai costi di Adobe. Consigliato per i social ma non per altri tipi di uso.

LE APP

Con questi sopra elencati ci sentiamo di chiudere la panoramica dei softwares di grafica per indicare qualche app utile per i social da usare da mobile e fare creazioni just in time da device.

 

Le apps per la composizione grafica e fotografica, per le stories e i reels di Facebook e Instagram, per i filmati di TikTok sono tantissime e quelle migliori quasi tutte in versione freemium, quindi gratuite ma con possibilità di upgrade per togliere la pubblicità al loro interno (o le filigrane a volte) e accedere a maggiori funzionalità.

 

Ne elenchiamo alcuni di seguito in base al tipo di uso, considerando sempre e comunque che i Social principali forniscono già di per sé tools abbastanza completi e sicuramente pentranti (considerato che non sono propriamente amanti delle terze parti).

PER LE FOTO

 

Snapseed: totalmente gratuito, fornisce effetti e strumenti vari, qualche font e composizione per i testi per rendere le vostre foto più accattivanti.

 

VSCO: più completo di Snapseed, consente di usare effetti che migliorano la user experience e si pone anche come editor video. Per accedere però a tutte le funzioni, ha un piano a pagamento. La cosa simpatica è che anche al suo interno funziona come un mini social con la possibilità di personalizzare il proprio profilo.

 

Polish: è una app più sullo stile di Snapseed ma con maggiori funzionalità…nel suo piano a pagamento (il Pro)

 

Prisma: avete mai pensato di vedere le vostre foto come se fossero pixelate o spennellate stile Van Gogh (ehi piano è solo un esempio), bè con questa app vi potete sicuramente divertire e sbizzarrire.

 

PER LE GRIGLIE

 

Gridpost: forse è la più famosa app per creare griglie er Instagram, quelle 3×2 e 3×3 che consentono di creare una sorta di storia fotografica. Piano gratuito o a pagamento per accedere a una libreria di grafiche personalizzabili.

Photogrid: con questa app potete personalizzare i template della vostra fotografia, realizzare griglie per i social e anche piccole presentazioni. Facile, utile, sia gratuita che con piano a pagamento.

 

PER LE STORIES

 

Unfold: app con piano gratuito e anche in abbonamento, nasce specificamente per la creazione delle stories sui vostri social. Intuitivo e facile da usare, offre molte possibilità di personalizzazione e pubblicazione.

Instories: forse migliore del precedente, anche qui abbiamo possibilità di un piano gratuito e di uno a pagamento con accesso a maggiori opportunità creative. Molto apprezzato dagli Instagrammers, aiuta moltissimo l’engagement.

 

CONCLUSIONI

 

I contenuti, anche quelli grafici, vanno sempre inseriti come parte integrante della strategia digitale delle imprese. Solo in questo modo sarà possibile realizzare uno storytelling coerente con gli archetipi e il tono di voce che emerge da strategia, obiettivi e piano editoriale. Affiancare alla gestione dei social, professionisti specializzati nei contenuti è la mossa migliore che dà un reale vantaggio competitivo.

Zoeme ha un comparto creativo altamente professionale, contattaci per avere maggiori informazioni.

Pin It on Pinterest

Share This